lunedì 6 novembre 2017

L'Abete Fiaba di Natale di Hans Cristian Andersen in VideoLibro e Audiolibro



L'Abete Fiaba di Natale di Hans Cristian Andersen in VideoLibro e Audiolibro disponibile per il download su www.LIBRIraccontati.it

Acquista ora : http://www.libriraccontati.it/shop/testi-letterari/narrativa/miti-leggende-favole-e-fiabe/labete-di-hans-cristian-andersen/


domenica 15 ottobre 2017

Peter Coniglio e altri amici del bosco di Beatrix Potter … audiolibro disponibile per il download

Abbiamo inventato i VideoLibri
 La registrazione di Peter Coniglio è nata con l’intendo di far conoscere le storie di Peter Coniglio, perchè molti conoscevano i disegni, ma pochi le sue avventure. Quando la registrazione è finita ci è sembrato di aver fatto un torto a Beatrix Potter, non potevano esistere le sue storie senza i suoi disegni, così li abbiamo riuniti, e abbiamo inventato i VIDEOlibri, libri d’ascoltare e da guardare.
Da oggi con l’acquisto del tradizionale AUDIOlibro di Peter Coniglio in download in file Mp3, a € 4,99, in OMAGGIO riceverai anche il download con le 11 storie in formato VIDEOlibro Mp4.
I bimbi potranno guardare a ascoltare il libro con qualsiasi lettore video già preistallato in PC, tablet, cellulari e LIM.
OGGI PUOI SCARICARE IL VIDEO LIBRO E L'AUDIOLIBRO di Peter Coniglio e altri amici del bosco con le prime 11 storie a sole € 4,99.

Beatrix Potter, autrice che ha affascinato i bambini di tutto il mondo, è nata a Londra nel 1866; ha avuto un’infanzia piuttosto solitaria e, durante i lunghi periodi di vacanza trascorsi in Scozia e nel Lake District con la famiglia, si è appassionata allo studio della natura. Fin da bambina ha manifestato un singolare talento artistico disegnando e dipingendo con entusiasmo ed energia non comuni piante, fiori, frutti e animali. La sua carriera inizia nel 1901, a trentacinque anni, come autrice per bambini e illustratrice. Nel periodo precedente la prima guerra mondiale la richiesta dei suoi lavori è tale da farle consegnare alle stampe due storie inedite all’anno. Raggiunta l’indipendenza finanziaria, acquista un terreno nel Lake District e, quando si sposa, nel 1913, vi si trasferisce. Negli ultimi trent’anni di vita si è dedicata alla campagna, all’allevamento e alla salvaguardia e tutela del Lake District.
Da più di cento anni il mondo di Beatrix Potter affascina grandi e bambini in un classico della letteratura per l’infanzia. Le prime 11 storie incluse in questa prima raccolta sono :
01 La Storia di Peter Coniglio – 02… di Nutkin Scoiattolo – 03… di Gloucester –  04… di Benjamin Coniglio – 05… di Due Topini Cattivi – 06 … della Signora Trovatutto – 07… di una Torta e di una Tortiera – 08… del Signor Jeremy Pescatore – 09… del Coniglietto Cattivo – 10… della Micina Moppet – 11…di Tom Micio.
 SCARICALO QUI

domenica 24 settembre 2017

Letteratura per ragazzi, i grandi classici, Beecher Stowe Harriet

 
B
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Beecher Stowe Harriet, scrittrice americana (1811-1896), nata nel Connecticut, settima figlia di un pastore contrario alla schiavitù e orfana di una madre favorevole all’istruzione delle donne, a vent’anni si trasferisce nell’Ohio, in una città confinante con il Kentucky dove vigeva ancora lo schiavismo,  inizia a scrivere articoli per i giornali locali,  e sposa un professore di letteratura biblica.
La vicinanza con il Kentucky, mette Harriet in contatto diretto con le persone fuggite dal Sud e con i loro racconti strazianti. L’approvazione, nel 1850, della legge nota come “Fugitive slave act” (La legge dello schiavo fuggiasco,  stabiliva il divieto assoluto di aiutare i fuggiaschi e l’obbligo di denunciarli, su tutto il territorio americano, e sanciva il diritto dei proprietari, di far catturare e ricondurre in schiavitù gli afroamericani in fuga, anche oltre i confini degli Stati schiavisti) contribuisce a convincere Harriet sulla nocessità di smuovere le coscienze sopite dei cittadini del Nord, con la scrittura di un romanzo per spiegare le vere condizioni di vita degli afroamericani, schiavi. Nasce così La capanna dello zio Tom pubblicata a puntate, prima sulla rivista abolizionista di Wasinghton “National Era” nel 1851, e poi in due volumi nel 1852. Solo nel primo anno vengono vendute trecentomila copie, ma accusata dai sudisti di falsità, nel 1853 redige in “Guida alla Capanna dello zio Tom” un rendiconto delle fonti che provano l’attendibilità delle notizie date nel romanzo sulla condizione degli schiavi.
Al termine della guerra di secessione Abraham Lincoln ringrazierà pubblicamente la scrittrice per il contributo dato con il romanzo, alla lotta contro la schiavitù.
La capanna dello zio Tom
Attraverso il protagonista, lo schiavo Tom, Beecher Stowe, il romanzo descrive l’orrore della schiavitù, ne evidenzia la sistematica brutalità che colpisce gli schiavi, separando i figli dalle madri, lasciandoli in balia di persone alle quali la legge consente di decidere sulla vita altrui. La famiglia Shelby, proprietaria di Tom, tratta apparentemente i propri schiavi con pietà cristiana. Tuttavia, quando i debiti rischiano di compromettere la sua sopravvivenza, il signor Shelby non trova altra soluzione che vendere Tom e un bambino di cinque anni, Harry, confermando con questo gesto la  loro vera natura.
Harry è salvato dalla madre Eliza, che preferisce rischiare la vita nella fuga invece di perdere il figlio, mentre Tom ‒ per non aggravare la situazione degli Shelby e, di conseguenza, la sorte degli altri schiavi ‒ accetta un destino che lo conduce nella piantagione di un uomo alcolizzato e senza scrupoli, Simon Legree. Qui Tom si rifiuta di rivelare il piano di fuga di due schiave e per le percosse subite muore tra le braccia del figlio di Shelby, giunto alla piantagione per riacquistarlo e riparare all’errore del padre.
Altre opere :
  • Mayflower (1843)
  • Dred: una storia della grande palude desolata (1856)
  • Il corteggiamento del pastore (1859)
  • Cittadini d’altri tempi (1869)
  • Mia moglie ed io (1871)
  • Palmetto Leaves (1873)
  • Gente di Poganuc (1878)
Simona, LIBRIraccontati
Ogni settimana un nuovo autore, seguici anche su Facebook

domenica 17 settembre 2017

Letteratura per l’infanzia, i grandi classici, Baum Lyman Frank



B
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Baum Lyman Frank, scrittore americano (1856-1919), nato a New York, figlio di un ricco petroliere di origine tedesca, a causa di un soffio al cuore trascorre l'infanzia in modo restrittivo, ma in una splendida villa e circondato da tantissimi fratelli, a dodici anni inizia a frequentare l'accademia militare, che a causa di un attacco cardiaco non potrà conludere. Rientrato a casa lavora in una piccola tipografia, recita, alleva polli, e scrive il suo primo libro nel 1886, un manuale sull'allevamento dei polli; fa il rappresentante di lubrificanti, dirige e scrive per una catena di teatri del padre. Nel 1882 sposa Maud Gage, figlia di Matilda Joslyn Gage, una famosa attivista del movimento delle suffragette. Si trasferisce in Dakota apre un Bazar per poco tempo, rileva un giornale locale che dirige e redige diversi articoli a favore del voto alle donne; nel 1891 si trasferisce a Chicago, fa il gionalista e il commesso viaggiatore per una ditta di porcellane. Tra un viaggio e l'altro scrive per i suoi quattro figli storie da raccontare al suo ritorno e nel 1897 le pubblica con le illustrazioni di W.W.Denslow, "Mamma Oca" in prosa e "Il libro di Papà Oca", nonsense, (il libro per bambini più venduto in quell'anno) il successo fu tale che acquistò anche una casa per le vacanze!
A causa di un nuovo attacco cardiaco, a riposo forzato, scrive in tre mesi "Il Mago di Oz" con le illustrazioni di Denslow in una grafica inedita. Pubblicato da Baum e Denslow nel 1900, il successo fu immenso, tanto da essere rappresentato a Broadway e Hollywood. Nel 1901, scrive "Il castello in fondo al mare", con le illustrazioni sempre di Denslow, risultò un fallimento e pose fine al sodalizio fra i due.
Nel 1902 scrive con "La storia e le avventure di Babbo Natale" e nel 1905 "La storia del mantello magico".  Ma su grande richiesta del pubblico e dei bambini, proseguirà la sua serie più fortunata :
      • 1900 Il meraviglioso mago di Oz
      • 1904 Il meraviglioso paese di Oz e Oz paese incantato
      • 1907  Ozma, regina di Oz e Ozma di Oz
      • 1908 Il ritorno del mago di Oz
      • 1909  La strada per Oz
      • 1910 La città di smeraldo di Oz
      • 1913 La ragazza di pezza di Oz
      • 1914 Tic toc di Oz
      • 1915 Lo spaventapasseri di Oz
      • 1916 Rinkitink a Oz
      • 1917 La principessa perduta di Oz
      • 1918 Il boscaiolo di latta di Oz
      • 1919 La magia di Oz
      • 1920 Glinda di Oz
Il meraviglioso mago di Oz :
La piccola Dorothy, una bambina che vive nel Kansas con il suo cane Toto, viene sorpresa da un ciclone improvviso che spazza via ogni cosa trascinandola con sé in uno strano paese popolato di bizzarri personaggi. Dorothy vuole tornare a casa, così inizia la ricerca del solo che può aiutarla, il grande Mago di Oz. Lungo il cammino alla ricerca del Mago, Dorothy incontra lo Spaventapasseri, il Boscaiolo di Latta e il Leone Vigliacco, ognuno di loro pensa di avere un vuoto da colmare, e cercano aiuto nel Mago. Lo Spaventapasseri crede di aver bisogno di un cervello, il Boscaiolo di Latta di un cuore e il Leone di coraggio. Durante il viaggio alla ricerca del Grande Mago di Oz, ognuno di loro affronterà le proprie paure, e scoprirà di possedere già ciò che credeva gli mancasse.
Simona, LIBRIraccontati
Ogni settimana un nuovo autore, seguici su Facebook
SCARICA QUI IL MAGO DI OZ

domenica 10 settembre 2017

Letteratura per l’infanzia, i grandi classici, Basile Giambattista

B

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Basile Giambattista, scrittore italiano (1575-1632) nato a Napoli, partecipa all’Accademia degli Stravaganti e all’Accademia degli Oziosi, soggiorna alla corte dei Gonzaga a Mantova e governa vari feudi per conto di alcuni signori del Sud. Scrive poemi e liriche in dialetto napoletano, ma verranno pubblicati solo dopo la sua morte, dalla sorella, tra il 1634 e il 1636, tra queste “Lo cunto de li cunti overo lo trattenimento de’ peccerille” , che Benedetto Croce ribattezzò il Pentamerone, definendolo il più bel libro del barocco italiano: si tratta di cinquanta fiabe, raccontate in dieci giorni da dieci vecchie, che sono in parte state riprese da Perrault, e dai Grimm, muore d’influenza nel 1632 a Napoli, dove era stato nominato governatore. Tra le fiabe di Basile ci sono Cenerentola (Zezola) e il Gatto con gli stivali (Cagliuso).
Primma giornata
Lo cunto dell’uerco
La mortella
Peruonto
Vardiello
Lo polece
La Gatta Cennerentola
Lo mercante
La facce de crapa
La cerva fatata
La vecchia scortecata
La coppella. Egroca
Seconna iornata
Petrosinella
Verde prato
Viola
Cagliuso
Lo serpe
L’orza
La palomma
La schiavottella
Catenaccio
Lo compare
La tenta. Egroca
Terza iornata
Cannetella
La Penta mano-mozza
Lo viso
Sapia Liccarda
Lo scarafone, lo sorece e lo grillo
La serva d’aglie
Corvetto
Lo ’ngnorante
Rosella
Le tre fate
La stufa. Egroca
Quarta iornata
La preta de lo gallo
Li dui fratielle
Li tre ri animale
Le sette cotenelle
Lo dragone
Le tre corone
Le doie pizzelle
Li sette palommielle
Lo cuorvo
La soperbia casticata
La vorpara. Egroca
Giornata quinta
La papara
Li Mise
Pinto Smauto
Lo turzo d’oro
Sole, Luna e Talia
La Sapia
Ninnillo e Nennella
Li cinco figlie
Le tre cetra
Scompetura de lo cunto de li cunte
Lo cunto dei cunti è stato rivisto per bambini nel 1889 con le illustrazioni di Mazzanti e nel 1891 da Benedetto Croce, ma pubblicato solo nel 1925.

domenica 3 settembre 2017

Letteratura per l’infanzia, i grandi classici, Barrie James Matthew


B
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Barrie James Matthew, scrittore scozzese (1860-1937) era ottavo di nove figli di poveri tessitori. A sei anni fu segnato dalla perdita del fratello maggiore David, tredicenne, in un incidende mentre pattinava sul ghiaccio. A otto anni fu allontanato dalla famiglia per studiare e si laureò in legge ad Edimburgo. Nel 1882 si trasferì a Londra, lavorò come giornalista, romanziere e commediografo, sposò un attrice ma non ebbero figli e lo lasciò. Fu ammirato da Stevenson, Wilde, Carroll e Donan Doyle con il quale scrisse la sua prima commedia. Nei giardini di Kensington, portando a spasso il cane, conobbe Sylvia Davies e i suoi quattro figli, divvennero molto amici e passarono una vacanza insieme inventando giochi e fantastiche avventure e per loro, inventò la storia di Peter Pan. Alla precoce morte dei genitori dei ragazzi, Barrie li adottò. Morì a Londra nel 1937 donando tutti i diritti editoriali e teatrali di Peter Pan all’Ospedale per bambini di Great Ormond Street.
Peter Pan appare per la prima volta nel 1902 in “L’uccellino bianco” un volume che raccoglieva i racconti che narrava ai piccoli Davies, nel 1904 nacque la commedia “Peter Pan, il ragazzo che non voleva crescere” un vero trionfo, e dalla commedia trasse i romanzi : “Peter Pan nei giardini di Kensington” (1906) e “Peter Pan e Wendy”(1911).
ALTRE OPERE
Margaret Ogilvy, 1894, biografia della madre – Sentimental Tommy, 1896, autobiografia spirituale – Marie Rose, 1920, una bambina condannata a non crescere.
Opere teatrali : The Admirable Chrichton, 1902 – What Every Woman Knows, 1908
Riassunto di Peter Pan (e Wendy)
Peter si reca spesso a Londra, dove ascolta nascosto dietro la finestra aperta Mary Darling, una mamma che ogni sera racconta bellissime storie ai suoi tre figli per farli addormentare: Wendy, John e Michael. Una notte Peter, dopo aver ascoltato la storia di Mary, come sempre vola via. Ma, ormai lontano, si accorge di non aver più con se la sua ombra. La ritrova, dunque, a casa Darling, ma per recuperarla fa molta confusione e sveglia Wendy che lo aiuta a ricucirsi l’ombra ai piedi e, scoperto che a Pete piaciono le storie, gli confida di saper raccontare le favole quasi bene quanto sua madre.
Peter invita Wendy e i suoi fratelli ad andare a Neverland a raccontare storie ai bimbi smarriti, quei bambini che, dopo essere caduti dalla culla per una distrazione dei genitori o delle tate, non vengono più cercati dalla loro famiglia.
I fratelli Darling si fermano a lungo a Nerveland, dove vivono incredibili avventure con indiani,  pirati, sirene, fate,  e con il terribile Capitano Uncino terrorizzato dal coccodrillo che gli ha mangiato un mano.
Sebbene la vita a Neverland sia libera e spensierata un giorno Wendy comincia a ripensare ai suoi genitori e alla sua vita di prima e capisce che non è giusto impedire ai suoi fratelli di crescere normalmente.
Wendy è dunque decisa a tornare a Londra e lei e i suoi fratelli decidono di portare con sé tutti i bimbi sperduti - che infatti adottati dalla famiglia Darling - e anche Wendy, che in precedenza sarebbe voluta tornare con Peter a Neverland, capisce di voler crescere con i suoi fratelli.
Così Peter è costretto a tornare a Neverland da solo, ma promette a Wendy che si rivedranno.
Passano molti anni e il romanzo si conclude con il ritorno di Peter da Wendy, ormai adulta e madre di una giovane, Jane. Peter, che è stato assente dalla casa di Wendy per lungo tempo, si sente tradito poiché Wendy l’ha sostituito con un’altra bambina. Chiede così a Jane di fargli lei da madre.
Il finale del romanzo, dunque, è amaro. Wendy, infatti, sa che è destino di ogni essere umano crescere e lasciare i propri cari e spera che Peter, attraverso Jane, possa restare legato alla sua famiglia e ai suoi nipoti, per non restare mai solo.


domenica 27 agosto 2017

Letteratura per l’infanzia, i grandi classici, Andersen Hans Christian


A
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Andersen Hans Christian, scrittore denese (1805-1875) rimase presto orfano, il padre un ciabattino sognatore, morì al ritorno in patria dalle guerre napoleoniche; la madre una lavandaia si risposò e Hans Christian a soli quattordici anni raggiunse Copenaghen per cercare fortuna, qui terminò gli studi grazie all’interessamento di ricchi protettori. Nel 1829 scrisse resoconti di viaggi e nel 1833 vinse una borsa di studio per un viaggio in Germania e in Italia, tornato in Danimarca, nel 1935 scrisse il suo primo romanzo “L’improvvisatore” storia di un ragazzo italiano e la sua prima racconta di Fiabe che lo rese famoso. Continuò a scrivere fiabe, centocinquantasei fino al 1872.
FIABE (Eventyr)
  1. L’acciarino magico o L’acciarino (Fyrtǿiet) – 1835
  2. Niccolino e Niccolone o Il piccolo Claus e il grande Claus (Lille Claus og store Claus); 1835
  3. I fiori della piccola Ida (Den lille Idas Blomster); 1835
  4. La principessa sul pisello (Prindessen paa Ærten); 1835
  5. Pollicina o Mignolina (Tommelise); 1835-36
  6. Il ragazzaccio o Il bambino cattivo (Den uartige Dreng); 1835-36
  7. Il compagno di viaggio (Reisekammeraten); 1835-36
  8. La sirenetta (Den lille Havfrue); 1837
  9. I vestiti nuovi dell’imperatore (Keiserens nye Klæder); 1837-38
  10. Le galosce della felicità (Lykkens Kalosker), 1838
  11. La margheritina (Gaasurten); 1838
  12. Il soldatino di stagno (Den standhaftige Tinsoldat); 1838
  13. I cigni selvatici (De vilde Svaner); 1838
  14. Il baule volante (Den flyvende Kuffert); 1839
  15. Le cicogne (Storkene); 1839
  16. Il Giardino del Paradiso o Il Paradiso terrestre (Paradisets Have); 1839
  17. L’elfo della rosa (Rosen-Alfen); 1839
  18. Il principe cattivo (Den onde Fyrste); 1840
  19. Ole Chiudigliocchi (Ole Lukøie); 1841-42
  20. Il porcellino di bronzo (Metalsvinet); 1842
  21. Il guardiano di porci (Svindrengen); 1841-42
  22. Il patto d’amicizia (Venskabs-Pagten); 1842
  23. Il grano saraceno (Boghveden); 1841-42
  24. Una rosa dalla tomba di Omero (En Rose fra Homers Grav); 1842
  25. La campana (Klokken); 1845
  26. L’angelo (Engelen); 1843-45
  27. Oggieri il Danese o Holger il danese (Holger Danske); 1845
  28. L’usignolo (Nattergalen); 1843-45
  29. I fidanzati (Kjærestefolkene – Toppen og bolden); 1843-45
  30. Il brutto anatroccolo (Den Grimme Ælling); 1843-45
  31. Madre Sambuco (Hyldemoer); 1844-45
  32. L’abete (Grantræet); 1844-46
  33. La gara di salto (Springfyrene); 1845-46
  34. La regina delle nevi (Sneedronnigen); 1844-46
  35. L’ago da rammendo (Stoppenaalen); 1845-46
  36. Il monte degli Elfi (Elverhøi); 1845-46
  37. Le scarpette rosse (De røde Skoe); 1845-46
  38. La pastorella e lo spazzacamino (Hyrdinden og Skorsteensfeieren); 1845-46
  39. La nonna (Bedstemoder); 1845-51
  40. La piccola fiammiferaia o La piccina dei fiammiferi (Den lille Pige med Svovlstikkerne); 1845-47
  41. Da una finestra a Vartou (Fra et Vindne i Vartou); 1846-47
  42. Un’immagine dal bastione delle fortificazioni (Et Billede fra Castelvolden); 1846-48
  43. Il vecchio fanale (Den gamle Gadeløgte); 1847
  44. I vicini di casa (Nabofamilierne); 1847
  45. Il piccolo Tuk (Lille Tuk); 1847
  46. L’ombra (Skyggen); 1847
  47. La vecchia casa (Den gamle Huus/The Old House); 1847-48 (prima edizione in inglese)
  48. La goccia d’acqua (Vanddraaben/The Drop of Water); 1847-48 (prima edizione in inglese)
  49. La famiglia felice (Den lykkelige Familie/The Happy Family); 1847-48 (prima edizione in inglese)
  50. Storia di una mamma (Historien om en Moder/The Story of a Mother); 1847-48 (prima edizione in inglese)
  51. Il colletto duro (Flipperne/The Shirt Collar); 1847-48 (prima edizione in inglese)
  52. Il lino (Hørren); 1848-49
  53. La Fenice (Fugl Phønix); 1850
  54. Una storia (En Historie); 1851
  55. Il libro muto (Den stumme Bog); 1851
  56. La rosa più meravigliosa del mondo (Verdens deiligste Rose); 1851-52
  57. Il burattinaio (Marionetspillern); 1851
  58. “C’è differenza!” (“Der er Forskjel!”); 1851-52
  59. La storia dell’anno (Aarets Historie); 1852
  60. Vero verissimo! (Der er ganske vist!); 1852
  61. L’ultimo giorno (Paa den yderste Dag); 1852
  62. Il nido di cigno (Svanereden); 1852
  63. Un animo di buonumore (Et godt Humeur); 1852
  64. Il folletto in casa dello speziale (Nissen hos Spekhøkeren); 1852
  65. Sotto il salice (Under Piletræet); 1852
  66. La vecchia pietra tombale (Den gamle Gravsteen); 1852
  67. Due vergini o Due zitelle (To Jomfruer); 1853
  68. Cuore affranto (Hjertesorg); 1852-53
  69. «Ogni cosa al suo posto!» (“Alt paa sin rette Plads!”); 1852-53
  70. Fra migliaia di anni (Om Aartusinder); 1852-53
  71. Cinque in un baccello (Fem fra en Ærtebælg); 1852-53
  72. «Non era buona a nulla» (“Hun duede ikke”); 1852-53
  73. L’ultima perla (Den sidste Perle/The Last Pearl); 1853-55 (prima edizione in inglese)
  74. Una foglia caduta dal cielo (Et Blad fra Himlen/A Leaf from Haven); 1853-55 (prima edizione in inglese)
  75. Il porcellino salvadanaio (Pengegrisen); 1854-55
  76. Nei mari estremi o All’estremità del mare (Ved det yderste Hev); 1854-55
  77. Gianbabbeo (Klods-Hans); 1855
  78. Ib e la piccola Christine (Ib og lille Christine); 1855
  79. «La Strada dell’onore seminata di spine» (“Ærens Tornevei”); 1855-56
  80. La ragazza ebrea (Jødepigen); 1855-56
  81. Un pezzetto di filza di perle (Et stykke Perlesnor); 1856-57
  82. Il gorgo della campana (Klokkedybet); 1856-58
  83. Il collo di bottiglia (Flaskehalsen); 1857
  84. Brodo fatto con uno stecchino di salsiccia (Suppe paa en Pǿlsepind); 1858
  85. «Qualcosa» (Noget); 1858
  86. L’ultimo sogno della vecchia quercia (Det gamle Egetræes sidste Drøm); 1858
  87. Le corse (Hurtigløberne); 1858
  88. La pietra filosofale (De vises Steen); 1858-59
  89. Il berretto da notte dello scapolo del pepaiuolo (Pebersvendens Nathue); 1858
  90. Il libro dell’Abc (ABC-Bogen); 1858
  91. La figlia del Re della palude (Dynd-Kongens Datter); 1858
  92. Penna e calamaio (Pen og Blækhuus); 1859
  93. Galletto massaro da cortile e galletto banderuola (Gaardhanen og Veirhanen); 1859
  94. «Deliziosa!» (“Deilig!”); 1859
  95. Il vento racconta di Valdemar Daae e delle sue figlie (Vinden fortæller om Valdemar Daæ og hans Døttre); 1859
  96. Due fratelli (To Brødre); 1859
  97. La fanciulla che calpestò il pane (Pigen, som traadte paa Brødet); 1859
  98. Ole, il guardiano del campanile (Taarnvægteren Ole); 1859
  99. Anne Lisbeth (Annalisa) (Anne Lisbeth); 1859
  100. Discorsi di bambini (Børnesnak); 1859
  101. Il bambino nella tomba (Barnet i Graven); 1859
  102. Una storia dalle dune (En Historie fra Klitterne); 1859
  103. Il giorno del trasloco (Flyttedagen); 1860
  104. La farfalla (Sommerfuglen); 1860
  105. L’uomo di neve (Sneemanden); 1861
  106. La vergine dei ghiacci (Lisjomfruen); 1861
  107. Psiche (Psychen); 1861
  108. La lumaca e la siepe di rose (Sneglen og Rosenhækken); 1861
  109. La monetina d’argento (Sølvskillingen); 1861-62
  110. La diligenza da dodici posti o Dodici in diligenza (Tolv med Posten); 1861
  111. Lo scarabeo (Skarnbassen); 1861
  112. Nel recinto delle anatre (I Andegaarden); 1861
  113. La Musa del nuovo secolo (Det nye Aarhundredes Musa); 1861
  114. Il vescovo di Boerglum e i suoi parenti (Bispen paa Børglum pg hans Frænde); 1861
  115. La vecchia campana della chiesa (Den gamle Kirkeklokke); 1861 (prima edizione in tedesco)
  116. Quel che fa il babbo è sempre ben fatto (Hvad Fattergjør, det er altid det Rigtige); 1861
  117. Il bucaneve (Sommergjækken); 1862-63
  118. La teiera (Theepotten); 1863-65
  119. L’uccello del canto popolare (Folkesangens Fugl); 1864-65
  120. I fuochi fatui (folletti) sono in città, disse la vecchietta del pantano (Lygtemændene ere i Byen, sagde Mosekonen); 1865
  121. Il mulino a vento (Veirmøllen); 1865
  122. Il tesoro tutto d’oro (Guldskat); 1865
  123. La tempesta sposta le insegne (Stormen flytter Skilt); 1865
  124. Nella stanza dei bambini (I Børnestuen); 1865
  125. Celato non è dimenticato (Gjemt er ikke glemt); 1866
  126. La zia materna (Moster); 1866
  127. Il rospo (Skrubtudsen); 1866
  128. Il figlio del portiere (Portneres Søn); 1866
  129. I piccoli verdi o I verdolini (De smaa Grønne); 1867
  130. Il folletto e la signora (Nissen og Madamen); 1867-68
  131. L’isola di Vaenoe e l’isola di Glaenoe o Isola bella e isola felice (Vænø og Glænø); 1867
  132. La Driade (Dryaden); 1868
  133. Il quaderno illustrato del padrino (Gudfaders Billebog); 1868
  134. Gli stracci (Laserne); 1868
  135. I giorni della settimana (Ugedagene); 1868
  136. Chi fu la più felice? (Hvem ver den Lykkeligste?); 1868
  137. Peiter, Peter e Peer o Pietro, Piero e Pierino (Peiter, Peter og Peer); 1868
  138. Le storie della luce del sole (Solskins-Historier/Sunshine Stories); 1869
  139. La famiglia della Grethe dei polli (Hønse-Grethes Familie/ Chicken Grethe’s Family); 1869-70(prima edizione in inglese)
  140. Quello che il cardo visse (Hvad Tidselen oplevede/What Happened to the Thistle); 1869-70 (prima edizione in inglese)
  141. Guarda quello che si può inventare (Hvad man kan hitte paa/What One Can Invent); 1869-70 (prima edizione in inglese)
  142. La felicità può stare in uno stecchino (il ramo della fortuna) (Likke kan ligge i en Pind/Luck may Lie in a Pin ); 1869-70 (prima edizione in inglese)
  143. La cometa (Kometen/The Comet); 1869 (prima edizione in lingua inglese)
  144. Le candele (Lysene/The Candles); 1870-71 (prima edizione in inglese)
  145. La cosa più incredibile (Det Utroligste/The Most Incredible Thing ), 1870-71 (prima edizione in inglese)
  146. Il bisnonno (Oldefa’er/GreatGrand-Father); 1870 (prima edizione in inglese)
  147. Quello che l’intera famiglia diceva (Hvad hele Familien sagde/What the Whole Family Said); 1870 (prima edizione in inglese)
  148. «Balla, balla, bambola mia!» (“Danse, danse, Dukke min!”); 1871
  149. «Chiedi alla Mamma erbivendola!» (“Spørg Amagermo’er!”); 1871
  150. Il grande serpente marino (Den store Søslange); 1871
  151. La pulce e il professore (Loppen og Professoren); 1872-73
  152. Quello che raccontò la vecchia Johanne (Hvad gamle Johanne fortalte); 1872
  153. La chiave del portone (Portnøglen); 1872
  154. Lo storpio (Krøblingen); 1872
  155. La zia Maldidenti (Tante Taudpine); 1872
  156. Il giardiniere e il padrone (Gartneren og Herskabet); 1872
La candela di sego (Tællelyset); scritta nel 1820, ma rintracciata solamente nel 2012.
ALTRE OPERE
Oltre alle fiabe, ha SCRITTO resoconti di viaggi e la sua autobiografia “La fiaba della mia vita” (bellissima!)
VARIE
Un prestigioso premio internazionale viene attribuito in suo onore ogni anno dal 1956 l’ Andersen Award, considerato l’Oscar della letteratura per i ragazzi.
Disponibili in audiolibro le fiabe più famose :
Fiabe di Hans Christian Andersen (solo download)

domenica 20 agosto 2017

Letteratura per l’infanzia, un altro passo indietro per un salto in avanti, Alcott Louisa May, Piccole donne e Piccoli uomini


La Riforma Gentile richiedeva agli esami di concorso idee chiare e precise sulla letteratura per l’infanzia e sulla sua storia. Ora che la nobile disciplina è scomparsa dall’ordinamento concorsuale c’è uno storico silenzio intorno all’identità dell’innovatore ministeriale che cancellò la Storia della letteratura per l’infanzia negli obblighi di concorso, ma c’è la sola certezza che conoscere la Storia della letteratura per bambini, serve a far leggere e a condurre al libro l’infanzia recalcitrante. Cerchiamo di ricostruirla insieme, in ordine alfabetico partiamo dalla lettera
A
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Alcott Louisa May, scrittrice statunitense (1832-1888), figlia di un insegnante progressista e filosofo (amico di Thoreau il creatore di un piccolo gioiello letterario “Camminare”) radiato dall’insegnamento per aver riunito in classe bambini bianchi e neri e per ever tenuto lezioni di educazione sessuale, durante la guerra di successione diede asilo a schiavi neri trascinando la famiglia in povertà. Louisa cominciò a scrivere  16 anni sull’Atlantic Monthly una delle più importanti riviste americane del tempo e nel 1868 scrisse Piccole Donne, ispirato a ricordi autobiografici, ma con l’eliminazione della scomoda figura paterna. Dopo il grande successo suguirono Piccole donne crescono, Piccoli uomini ed I ragazzi di Jo. Grazie ai suoi guadagni la scrittrice potè assicurarsi una vecchiaia tranquilla per se, i suoi genitori e le sorelle, Ann era rimasta vedova, May doveva completare gli studi e Beth era morta per conseguenze della scarlattina. Luisa non si sposò e morì a cinquantasei anni. I suoi libri raccontano la vita che avrebbe voluto per sè e per le sue sorelle. A Concord è ancora possibile visitare la casa, monumento nazionale. In Italia la prima traduzione di Piccole donne avvenne nel 1908.
PICCOLE DONNE (romanzo 1868)
Il romanzo racconta, da un Natale all’altro un anno di vita della famiglia March composta da madre e quattro figlie che attendono il padre durante la guerra di seccessione. La madre presta assistenza ai più bisognosi e le due figlie maggiori aiutano come possono la famiglia, Mag, la primogenita, fa l’istitutrice a quattro bambini scatenati, mentre Jo scrive racconti e fa la dama di compagnia alla vecchia zia ricca e brontolona. Le due minori studiano, Beth è appassionata di musica ed Amy ama il disegno e la pittura. Quando Theodore arriva dal vecchio vicino Signor Lawrence, Jo farà amicizia con lui, mentre il precettore del ragazzo farà la corte a Meg. Le famiglie si avvicinano e Beth spaventerà tutti per una scarlattina, Jo rifiuta l’idea di crescere mentre Meg si prepara all’idea del matrimonio e a lasciare la famiglia.
PICCOLE DONNE CRESCONO (romanzo 1869)
Continua la storia delle sorelle March, Meg si sposa, Beth muore per postumi alla scalattina e Jo rifiuta Laurie, lei si allontanerà dalla famiglia per fare l’istitutrice, conoscerà e un professore tedesco e lo sposerà mentre Laurie sposerà Amy.
PICCOLI UOMINI (romanzo 1871)
Narra le vicende di piccoli collegiali che frequentano il collegio familiare che Jo ed il marito hanno aperto grazie all’eredità della zia. Nat un piccolo violinista ambulante rimasto orfano viene mandato dalla cognata di Jo nel loro colleggio, privato del suo strumento, il ragazzo viene accolto con affetto e resta stupito nel vedere che si dà scarso peso alle nozioni e si punta invece alla formazione della personalità, la forza di carattere e la lealtà sono più importanti delle date studiate a memoria. L’insegnamento è personalizzato su misura delle doti e delle difficoltà di ciascuno. Il collegio è frequentato da dodice tra ragazzi e ragazze, tutti diversi tra loro, con i loro personali problemi, i ragazzi possono avere un animale che devono accudire personalmente, le regole vengono stabilite di comune accordo, una sera a settimana si può giocare a cuscinate se le altre sere si dorme senza storie, la domenica si fa vacanza in tutti i sensi, molto viene perdonato e molto insegnato anche con punizioni.
I RAGAZZI DI JO (romanzo 1886)
Proseguono le vicende dei ragazzi del collegio durante la loro crescita. Nat diventerà un celebre violinista e sposerà la sua compagna, gli altri cresceranno capaci e forti.
PRESTO TUTTI DISPONIBILI IN AUDIOLIBRO
Simona, LIBRIraccontati
Ogni settimana un nuovo autore, seguici su Facebook

mercoledì 16 agosto 2017

PERCHE' GLI AUDIOLIBRI A SCUOLA


SCOPRILO QUI :

AUDIOLIBRI PER LA SCUOLA

UN PASSO INDIETRO PER UN SALTO IN AVANTI, ASCOLTARE I LIBRI A SCUOLA, AUDIOLIBRI A SCUOLA



RIVEDIAMO QUALCHE ARTICOLO DI LEGGE del passato… 
Decreto Legislativo 297/1994 :
Art. 156 – Fornitura gratuita libri di testo
2. Per le classi di scuola elementare, che svolgono sperimentazioni ai sensi degli articoli 277 e 278, qualora siano previste forme alternative all’uso del libro di testo, è consentita l’utilizzazione della somma equivalente al costo del libro di testo per l’acquisto da parte del consiglio di circolo di altro materiale librario, secondo le indicazioni bibliografiche contenute nel progetto di sperimentazione.
Art. 158 – Biblioteche scolastiche
1. Ogni classe elementare esclusa la prima, ha una biblioteca scolastica per uso degli alunni.
2. Le dotazioni librarie e le modalità per la gestione delle biblioteche di classe e della biblioteca di circolo sono stabilite ai sensi dell’articolo 10.
3. Al mantenimento e all’incremento delle biblioteche di classe si provvede anche con:
a) sussidi delle province, dei comuni e di altri enti locali;
b) con eventuali donazioni e lasciti privati.
Già nella seconda metà degli anni ottanta si portavano avanti progetti educativi riguardanti la lettura ad alta voce. Già allora si sottolineava l’importanza di una lettura dialogata, strutturata come una conversazione. In assenza (o in attesa) che si realizzi questa speranza, è necessario trovare lo spazio e il tempo per il libro a scuola.
Sono seguiti progetti, scritti e normative che sottolineavano l’importanza della lettura ad alta voce a scuola.
DPR 104 del 12 febbraio 1985  Già si notava una “diffusa disaffezione dei fanciulli di oggi per il leggere” e si decretava che “l’insegnante avrà cura di accendere interessi idonei a far emergere il bisogno e il piacere della lettura”.
Circolare Ministeriale n. 105 del 1995 “Questo Ministero considera l’educazione alla lettura come uno dei principali obiettivi della scuola”. Si parla di una lettura che superi l’ambito linguistico per connotarsi come obiettivo più ampio di formazione della persona; si parla di curiosità alla lettura e di passaggio da una concezione della lettura come dovere scolastico ad una lettura come attività libera e capace di porre il soggetto in relazione con se stesso e con gli altri e ancora di valenza affettivo-relazionale e sociale della lettura.
Da allora in poi, molti sono stati i progetti che hanno attraversato la scuola. Vari i tentativi di creare rete e sinergie tra scuola, famiglia, biblioteca: si veda ad esempio il progetto Amico Libro (circolari marzo 2008 e marzo 2009). Docenti e dirigenti si sono adoperati a organizzare mostre del libro, incontri con autori, mercatini dei libri, progetti lettura. Le neuroscienze stanno confermando i vantaggi della lettura ad alta voce.
Oggi nuova opportunità proposta dal MIUR :
Scuola, biblioteche innovative: finanziati i primi 500 progetti
Stanziati 5 milioni. On line la graduatoria
Saranno spazi aperti alla cittadinanza





agosto 13th, 2017|Categories: Scuole|0 Commenti

martedì 25 luglio 2017

5 minuti al giorno ascoltiamo un libro a scuola! AUDIOLIBRI


Invitiamo tutti gli insegnanti di ogni ciclo scolastico, a partire dalla scuola dell’infanzia, a partecipare all’iniziativa per l’anno scolastico 2017/18 :
“5 minuti al giorno ascoltiamo un libro a scuola!”
con lo scopo di promuovere la scoperta dei libri attraverso l’ascolto, per far si che il “leggere libri” diventi un’abitudine, grazie agli AUDIOLIBRI oggi è possibile.

L’ascolto in gruppo, oltre a sviluppare la concentrazione, stimola la condivisione del proprio pensiero e gli insegnanti grazie all’ascolto degli AUDIOLIBRI tramite lettori o lavagne multimediali, potranno osservare i bambini e i ragazzi, e sviluppare diverse aree didattiche affiancate al libro ascoltato, sia orali che scritte; inoltre, le letture eseguite da professionisti della voce aiutano i bambini e ragazzi stranieri, e non, a migliorare la fonetica suggerendo l’impostazione della voce e dei toni per l’esposizione orale.

Basta mezzo euro a studente per realizzare una libreria digitale in una scuola, disponibile in ogni classe.
Sensibilizzando l’opinione pubblica, amministrazioni, presidi, insegnanti e sopratutto i genitori, coinvolgendo sponsor o donatori, la biblioteca digitale crescerebbe ogni anno permettendo l’ascolto di un libro, ogni giorno in classe anche per soli cinque minuti, trasmettendo la conoscenza dei libri, i sani principi e le buone parole piene di cultura, bene e speranza.
Per una prova gratuita d’ascolto potete scaricare gratuitamente dal sito www.LIBRIraccontati.it Cenerentola nella traduzione originale di C. Collodi ed Il fantasma di Canterville gentilmente offerti dal Club degli audiolettori, e da settembre, solo per le scuole dell’infazia e per le prime e seconde classi delle scuole elementari, sarà disponibile gratuitamente anche Peter Coniglio e altri amici del bosco (1parte).
I file in formato mp3 sono leggibili da qualsiasi pc, tablet e lavagne multimediali, oppure trasportabili su chiavette usb per l’ascolto da lettori predisposti.

Presidi ed insegnanti che vorranno aderire all’iniziativa potranno contattarci al 3291184847 oppure scrivete a info@LIBRIraccontati.it, o su messenger.
I genitori interessati all’iniziativa potranno aiutarci e diffonderla condividendola con amici, rappresentanti di classe e gli insegnati dei propri figli.

QUI TROVI LE RELAZIONI DELLE SCUOLE CHE HANNO GIA' PROVATO L'ASCOLTO IN CLASSE.

lunedì 17 luglio 2017

Collezione Maigret di George Simenon 2 nuove uscite in AUDIOLIBRO


Novità Emons:audilibri disponibili in formato download e CD, letti da Giuseppe Battiston

CM.13 I sotterranei del Majestic di Georges Simenon

Nel dedalo dei sotterranei del lussuoso albergo Majestic, sugli Champs-Élysées, la vita dei dipendenti è lontana anni luce da quella degli ospiti facoltosi che popolano gli sfarzosi piani superiori. Almeno così sembra fino a quando Prosper Donge non scopre nello spogliatoio del personale il cadavere di una giovane donna. È la moglie di un ricco industriale di New York. Muovendosi tra i due mondi inaspettatamente assai meno distanti, Maigret si troverà a svolgere una delle indagini più intricate della sua carriera.

CM.14 Un delitto in Olanda di Georges Simenon

Quando un professore francese, in visita nella tranquilla cittadina di Delfzjil, viene accusato di omicidio, Maigret viene inviato in Olanda per investigare. La comunità locale è ben felice di poter scaricare sullo straniero ogni sospetto, ma Maigret scopre ben presto che più di una persona potrebbe avere avuto un buon movente: la giovane amante Beetje, la cognata Any, il giovane studente rivale in amore, e persino la moglie del defunto.
QUI LE ANTEPRIMA AUDIO

sabato 8 luglio 2017

Cuccioli per i Bastardi di Pizzofalcone di Maurizio De Giovanni in AUDIOLIBRO


Novità Emons:audilibri disponibile in formato download e CD, letto da Peppe Servillo
“Cuccioli. Sono solo cuccioli. Senza voce in capitolo. Senza nessuno che li ascolti.”
Una neonata viene ritrovata in un cassonetto della spazzatura. Una giovane domestica ucraina viene uccisa in casa. Dalle strade del quartiere spariscono cani e gatti randagi. Nell’aria frizzante di un giovane aprile, la città sembra volersi accanire contro i più deboli. A combattere l’indifferenza e il dilagare di crimini odiosi, una squadra di poliziotti in cui pochi credono. Li chiamano i Bastardi di Pizzofalcone.
PER L'ANTEPRIMA AUDIO

giovedì 1 giugno 2017

Il diario di Anna Frank di Annelies Marie Frank in AUDIOLIBRO

Annelies Marie Frank, detta Anne, nome spesso italianizzato in Anna Frank, è una ragazzina ebrea nata in Germania, che durante la seconda guerra mondiale, per sfuggire alla persecuzione nazista, è costretta a nascondersi insieme ai suoi cari  e ad una famiglia  di conoscenti un alloggio segreto ad Amsterdam.  La vita delle due famiglie ebree costrette a vivere recluse per circa due anni, fu minuziosamente descritta da Anna Frank nel suo diario che fu poi pubblicato dal padre, unico superstite.
Il 25 giugno di quest’anno ricorre il 70° anniversario dalla prima pubblicazione e il 14 giugno ricorre l’anniverssario della sua nascita.
QUI L'ANTEPRIMA AUDIO

martedì 23 maggio 2017

Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll in AUDIOLIBRO

Si dia inizio! E che ci siano abbastanza assurdità!
Bisbigliare con uccelli o bestie e credere per metà che sia tutto vero.
La voce di Daniele Fior racconta in questo audiolibro il paese di Alice dando vita a vere e proprie scene teatrali ad occhi chiusi, sulle onde di valzer, milonghe e arie che sfiorano la musica classica: una miscela sorprendente tra la narrazione e il meraviglioso mondo musicale dei Guappecartò, cinque musicisti di straordinaria sensibilità compositiva ed esecutiva.
QUI L'ANTEPRIMA AUDIO

mercoledì 17 maggio 2017

Il posto di Annie Ernaux in AUDIOLIBRO





Novità Emons : audiolibro disponibile in formato download e CD, letto da Sonia Bergamasco.
La storia di un uomo, di un padre, raccontata con precisione chirurgica, senza compatimenti, dalla figlia scrittrice. Perché quando si tradisce, “scrivere è l’ultima risorsa”. La storia di una donna che si affranca con dolorosa tenerezza dalle proprie origini rurali e scrive dei suoi genitori alla ricerca di un ormai impossibile linguaggio comune.

QUI L'ANTEPRIMA AUDIO

lunedì 10 aprile 2017

Domenica 23 aprile vi aspettiamo a Robecco lungo il Naviglio...

Domenica 23 aprile dalle 9,00 alle 19,00 vi aspettiamo a Robecco s/N lungo il Naviglio Grande con oltre 250 audiolibri in formato CD...
www.LIBRIraccontati.it

Il fu Mattia Pascal di Luigi Pirandello in AUDIOLIBRO


 In fuga da un matrimonio infelice, il bibliotecario Mattia Pascal si ritrova a Montecarlo con una grossa somma vinta al casinò. Sulla via del ritorno a casa, scopre però dal giornale che al paese tutti lo credono morto. Decide così di approfittarne per cambiare vita, con una nuova identità. Antieroe grottesco, il protagonista racconta con umorismo le  vicende che l’hanno portato a diventare il “fu” di se stesso.
 Disponibile su www.LIBRIraccontati.it
METTI MI PIACE SU FB ogni giorno presentiamo un audiolibro

L’albergo delle donne tristi di Marcela Serrano in AUDIOLIBRO


In un’isola nel sud del Cile, un insolito albergo accoglie donne ferite dal disamore e in cerca di conforto. A gestirlo è  Elena, psichiatra, che ha conquistato solidità e serenità a prezzo di un viaggio nel dolore. Segnata da pesanti sconfitte  sentimentali, Floreana trova qui un rifugio per ripensare alla sua vita. Condividendo con le altre ospiti racconti e complicità, s’incammina verso una rinascita.

Disponibile su www.LIBRIraccontati.it
METTI MI PIACE SU FB ogni giorno presentiamo un audiolibro

sabato 18 marzo 2017

Suite francese di Irène Némirovsky in AUDIOLIBRO

Giugno 1940. I nazisti occupano Parigi e gli abitanti fuggono verso le campagne. Irène Némirovsky era tra loro e in questo  romanzo incompiuto ha saputo raccontare la gioia nascosta sotto la tragedia della vita: le famiglie Pèricand e Michaud,  Lucile Angellier e Bruno von Falk, sono alcuni dei memorabili personaggi di una delle più belle sinfonie che la letteratura abbia composto.

Disponibile su www.LIBRIraccontati.it
METTI MI PIACE SU FB ogni giorno presentiamo un audiolibro

martedì 7 marzo 2017

PROVA UN AUDIOLIBRO SCONTO 20%

Sconto del 20% sul primo acquisto di un audiolibro in formato Cd o download dal sito www.LIBRIraccontati.it fino al 31/03/2017 inserendo il codice promozionale coupon "benvenuto".

Disponibile su www.LIBRIraccontati.it
METTI MI PIACE SU FB ogni giorno presentiamo un audiolibro

Il Gattopardo Giuseppe Tomasi di Lampedusa IN AUDIOLIBRO


Siamo in Sicilia, all’epoca del tramonto borbonico, nel Risorgimento. È di scena una famiglia della più alta aristocrazia isolana, colta nel momento rivelatore del trapasso del regime, mentre già incalzano i tempi nuovi. Accentrato quasi interamente intorno a un solo personaggio, il principe Fabrizio Salina, il romanzo ci offre un’immagine della Sicilia viva, animata da uno spirito alacre e modernissimo, ampiamente consapevole della problematica storica, politica e letteraria contemporanea. Tradotto in tutte le lingue, Il Gattopardo è ormai un classico della nostra letteratura.
Disponibile su www.LIBRIraccontati.it
METTI MI PIACE SU FB ogni giorno presentiamo un audiolibro

venerdì 24 febbraio 2017

LE ORE DI MICHAEL CUNNINGHAM in AUDIOLIBRO

  
 Come tre fili sottili, s’intrecciano in questo romanzo le vite di tre donne lontane nel tempo. La prima è Virginia Woolf, ritratta nei suoi ultimi giorni e, con un salto temporale, mentre dà vita al personaggio della signora Dalloway. Nel frattempo Clarissa, editor newyorkese di oggi, compra i fiori per festeggiare l’amico più amato, e la signora Brown,  casalinga californiana del dopoguerra, tenta di sfuggire alla prigione della sua vita matrimoniale.

Disponibile su www.LIBRIraccontati.it
METTI MI PIACE SU FB ogni giorno presentiamo un audiolibro

In 3 di Valentina Veratrini in AUDIOLIBRO



Parisina, Arturo e Alice: tre randagi e un’avventura on the road alla ricerca del paradiso perduto.
Una metafora dell’esistenza, una fiaba contemporanea per adulti e per piccini, scritta e interpretata dalla voce di Valentina Veratrini. Perchè “la Bellezza salverà il mondo e quando verrà a cercarvi avrà le fattezze precise precise di un gatto, anzi di un Gatto.”
È un libro un po’ magico… che spesso è capitato nelle mani di chi aveva appena perso un amico peloso lenendo le inevitabili ferite, oppure invogliando alcuni umani ad adottare un cane, un gatto, un coniglietto.  Forse perché il caso non esiste e anche i libri e le parole arrivano nel momento giusto nella nostra vita, esattamente come sanno fare gli animali.

Disponibile su www.LIBRIraccontati.it
METTI MI PIACE SU FB ogni giorno presentiamo un audiolibro

lunedì 20 febbraio 2017

Il senso del dolore di Maurizio De Giovanni in AUDIOLIBRO

Novità in audiolibro
1931. La primavera si fa attendere e un vento freddo sferza le strade di Napoli. Al Teatro San Carlo, il grande tenore Arnaldo Vezzi viene trovato morto nel suo camerino prima della rappresentazione de I Pagliacci, la gola squarciata da un frammento di specchio. Artista di fama internazionale, venerato dal pubblico, amico del Duce, il cantante è un uomo egoista e meschino, con parecchi nemici. Il primo caso del commissario Ricciardi della Squadra Mobile della Regia Questura di Napoli.
 Disponibile su www.LIBRIraccontati.it
METTI MI PIACE SU FB ogni giorno presentiamo un audiolibro

Non è la fine del mondo di Alessia Gazzola in AUDIOLIBRO

Novità in audiolibro
Trentenne, carina, patita di romanzi regency, Emma vive a Roma. Il giorno in cui il produttore cinematografico non le rinnova il contratto, si sente come un’eroina dei suoi libri: tutta sola, in lotta contro la sorte avversa.

Una commedia romantica dei nostri giorni, fresca e frizzante e con un pizzico di ironia.
Disponibile su www.LIBRIraccontati.it
 METTI MI PIACE SU FB ogni giorno presentiamo un audiolibro

venerdì 10 febbraio 2017

Nuovo arrivo... Pinocchio in AUDIOLIBRO


Questo audiolibro, nella sua versione CD audio, ha ottenuto il riconoscimento di unica versione ufficiale italiana di Pinocchio dalla Fondazione Nazionale Carlo Collodi.
Pinocchio non è cattivo: ha semplicemente una curiosità sfrenata, irriverente, nel suo essere vivo e scalpitante. È capriccioso sì, e dice anche bugie, ma per la paura di esser sbagliato nel mondo in cui è stato intagliato.
Ma è anche e soprattutto buono, sincero, altruista, premuroso, intrepido e giudizioso.

Un audiolibro appassionato ed esilarante letto da Daniele Fior.
Musiche originali con chitarra acustica e chitarra classica a 7 corde di Francesco Catalucci. Illustrazioni di Manuele Fior. 
facebook.com/LocomoctaviaAudiolibri
METTI MI PIACE SU FB ogni giorno presentiamo un audiolibro

martedì 24 gennaio 2017

LAMENTO DI PORTNOY di Philip Roth IN AUDIOLIBRO

LIBRI raccontati presenta un nuovo audilibro disponibile in formato virtuale e CD, letto Luca Marinelli.


Maria, occhi a mandorla e pelle d’ambra, viene data in sposa a un uomo facoltoso e più grande di lei. Determinata e forte, scoprirà i piaceri di una vita piena a fianco del marito. Ma un viaggio a Tripoli accende una rovente storia d’amore, cui seguiranno vent’anni di incontri, di separazioni, di convegni clandestini. Un grande personaggio femminile sullo sfondo della Sicilia della prima metà del ’900.

Anteprima audio disponibile su www.LIBRIraccontati.it

mercoledì 18 gennaio 2017

Una notte del ’43 di Giorgio Bassani IN AUDIOLIBRO

LIBRI raccontati presenta un nuovo audilibro disponibile in formato virtuale e CD, letto magistralmente da Monica Chiarabelli, Massimo Malucelli, Fabio Mangolini, Stefano Muroni e Marco Sgarbi.

Cinque attori, cinque voci ferraresi di oggi rileggono il celebre racconto di Bassani che narra di un eccidio emblematico  della guerra civile italiana. Lucida lettura del Ventennio fascista e del conflitto interiore di una città, Una notte del ’43 tuttora ci parla, denunciando coloro che preferirono il conforto e la sicurezza del conformismo e della viltà. Quinto racconto della raccolta Cinque storie ferraresi, ispirò il film La lunga notte del ’43 (1960) di Florestano Vancini.
ANTEPRIMA AUDIO disponibile su www.LIBRIraccontati.it

venerdì 13 gennaio 2017

Fino al 31/01/2017 sconto di € 0.90 su tutto

LIBRI raccontati,  fino al 31/01/2017 sconto di € 0,90 su tuttti gli audiolibri.
www.LIBRIraccontati.it
Inserire alla conclusione dell’ordine nell’area coupun : buon2017

POSSIBILITA’ DI RITIRARE I CD A MAGENTA
Metti MI PIACE nella pagina di LIBRIraccontati per essere aggiornato su tutte le novità in formato audiolibro. Ogni giorno presentiamo 2 audiolibri in ordine alfabetico.