domenica 20 agosto 2017

Letteratura per l’infanzia, un altro passo indietro per un salto in avanti, Alcott Louisa May, Piccole donne e Piccoli uomini


La Riforma Gentile richiedeva agli esami di concorso idee chiare e precise sulla letteratura per l’infanzia e sulla sua storia. Ora che la nobile disciplina è scomparsa dall’ordinamento concorsuale c’è uno storico silenzio intorno all’identità dell’innovatore ministeriale che cancellò la Storia della letteratura per l’infanzia negli obblighi di concorso, ma c’è la sola certezza che conoscere la Storia della letteratura per bambini, serve a far leggere e a condurre al libro l’infanzia recalcitrante. Cerchiamo di ricostruirla insieme, in ordine alfabetico partiamo dalla lettera
A
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Alcott Louisa May, scrittrice statunitense (1832-1888), figlia di un insegnante progressista e filosofo (amico di Thoreau il creatore di un piccolo gioiello letterario “Camminare”) radiato dall’insegnamento per aver riunito in classe bambini bianchi e neri e per ever tenuto lezioni di educazione sessuale, durante la guerra di successione diede asilo a schiavi neri trascinando la famiglia in povertà. Louisa cominciò a scrivere  16 anni sull’Atlantic Monthly una delle più importanti riviste americane del tempo e nel 1868 scrisse Piccole Donne, ispirato a ricordi autobiografici, ma con l’eliminazione della scomoda figura paterna. Dopo il grande successo suguirono Piccole donne crescono, Piccoli uomini ed I ragazzi di Jo. Grazie ai suoi guadagni la scrittrice potè assicurarsi una vecchiaia tranquilla per se, i suoi genitori e le sorelle, Ann era rimasta vedova, May doveva completare gli studi e Beth era morta per conseguenze della scarlattina. Luisa non si sposò e morì a cinquantasei anni. I suoi libri raccontano la vita che avrebbe voluto per sè e per le sue sorelle. A Concord è ancora possibile visitare la casa, monumento nazionale. In Italia la prima traduzione di Piccole donne avvenne nel 1908.
PICCOLE DONNE (romanzo 1868)
Il romanzo racconta, da un Natale all’altro un anno di vita della famiglia March composta da madre e quattro figlie che attendono il padre durante la guerra di seccessione. La madre presta assistenza ai più bisognosi e le due figlie maggiori aiutano come possono la famiglia, Mag, la primogenita, fa l’istitutrice a quattro bambini scatenati, mentre Jo scrive racconti e fa la dama di compagnia alla vecchia zia ricca e brontolona. Le due minori studiano, Beth è appassionata di musica ed Amy ama il disegno e la pittura. Quando Theodore arriva dal vecchio vicino Signor Lawrence, Jo farà amicizia con lui, mentre il precettore del ragazzo farà la corte a Meg. Le famiglie si avvicinano e Beth spaventerà tutti per una scarlattina, Jo rifiuta l’idea di crescere mentre Meg si prepara all’idea del matrimonio e a lasciare la famiglia.
PICCOLE DONNE CRESCONO (romanzo 1869)
Continua la storia delle sorelle March, Meg si sposa, Beth muore per postumi alla scalattina e Jo rifiuta Laurie, lei si allontanerà dalla famiglia per fare l’istitutrice, conoscerà e un professore tedesco e lo sposerà mentre Laurie sposerà Amy.
PICCOLI UOMINI (romanzo 1871)
Narra le vicende di piccoli collegiali che frequentano il collegio familiare che Jo ed il marito hanno aperto grazie all’eredità della zia. Nat un piccolo violinista ambulante rimasto orfano viene mandato dalla cognata di Jo nel loro colleggio, privato del suo strumento, il ragazzo viene accolto con affetto e resta stupito nel vedere che si dà scarso peso alle nozioni e si punta invece alla formazione della personalità, la forza di carattere e la lealtà sono più importanti delle date studiate a memoria. L’insegnamento è personalizzato su misura delle doti e delle difficoltà di ciascuno. Il collegio è frequentato da dodice tra ragazzi e ragazze, tutti diversi tra loro, con i loro personali problemi, i ragazzi possono avere un animale che devono accudire personalmente, le regole vengono stabilite di comune accordo, una sera a settimana si può giocare a cuscinate se le altre sere si dorme senza storie, la domenica si fa vacanza in tutti i sensi, molto viene perdonato e molto insegnato anche con punizioni.
I RAGAZZI DI JO (romanzo 1886)
Proseguono le vicende dei ragazzi del collegio durante la loro crescita. Nat diventerà un celebre violinista e sposerà la sua compagna, gli altri cresceranno capaci e forti.
PRESTO TUTTI DISPONIBILI IN AUDIOLIBRO
Simona, LIBRIraccontati
Ogni settimana un nuovo autore, seguici su Facebook

Nessun commento:

Posta un commento